Categorie
Articoli più letti

Macchina confezionatrice prodotti biomedicali: quali caratteristiche deve avere?

Data la delicatezza del campo biomedico, una macchina confezionatrice di prodotti biomedicali deve possedere determinate caratteristiche che garantiscano la sicurezza e l’igiene assolute del prodotto confezionato.

Che si tratti di strumenti di lavoro per i dentisti, veterinari o strutture ospedaliere, ci sono caratteristiche dalle quali non si può prescindere nella scelta di una macchina confezionatrice per prodotti biomedicali.

 

Quali sono le caratteristiche di una macchina confezionatrice di prodotti biomedicali?

Siringhe, garze, kit chirurgici, fiale, canule, cateteri: sono soltanto alcuni esempi di prodotti che una macchina per il confezionamento di prodotti biomedicali può confezionare. Data la particolarità di questo settore, però, una confezionatrice per prodotti biomedicali deve possedere almeno tre requisiti fondamentali, ovvero:

  • deve essere realizzata con materiali che garantiscano l’igiene del prodotto confezionato;
  • deve realizzare una confezione perfettamente sigillata, offrendo una saldatura a tenuta d’aria che protegga i prodotti da tutte le contaminazioni esterne;
  • deve poter confezionare ottimamente sia piccoli oggetti (come i dispositivi monouso), sia confezioni più grandi (come le confezioni multipacco di dispositivi medici);
  • deve creare confezioni integre ma facilmente apribili anche in situazioni di emergenza.

 

 

Perché scegliere una macchina confezionatrice di prodotti biomedicali Chrimax?

Grazie all’esperienza nella progettazione e fabbricazione di sistemi di packaging flow-pack per il settore alimentare, medico, farmaceutico e cosmetico, una macchina confezionatrice di prodotti biomedicali Chrimax vanta alcune caratteristiche che sono fondamentali soprattutto in settori che richiedono attenzione particolare come quello alimentare o biomedico.

Infatti, qualsiasi tipo di prodotto biomedico deve essere sigillato in atmosfera protettiva perché non venga contaminato dagli agenti esterni. Per questo motivo, le macchine flow pack il confezionamento di prodotti biomedicali Chrimax sono dotate di una tecnologia che evita ogni tipo di contaminazione dei prodotti.

A questo proposito Chrimax garantisce:

  • innovazione tecnologica che consente il confezionamento di altissima qualità
  • alta affidabilità delle macchine confezionatrici
  • flessibilità e capacità di adattamento a ogni problema
  • sostituzione di parti di ricambio entro 48 ore
  • officina interna con carpenteria meccanica e torneria per assemblare macchinari, accessori e pezzi di ricambio
  • assistenza e manutenzione preventiva
  • servizio pre e post-vendita grazie alla formazione del personale
  • servizio tecnico qualificato

Inoltre, le macchine confezionatrici di prodotti biomedicali Chrimax sono interamente realizzate in acciaio inossidabile: questo non solo conferisce robustezza e solidità alla macchina, ma garantisce anche alti standard di condizioni igieniche.

Grazie al know-how e all’esperienza ventennale nel settore del packaging, Chimax consente la possibilità di studiare e progettare impianti automatici di caricamento, d’invassoiamento e sistemi di movimentazione ed accumulo per linee di processo sulla base delle esigenze e degli spazi disponibili del cliente.

 

Stai cercando una macchina confezionatrice di prodotti biomedicali?
Contattaci per una consulenza

Scrivi un commento

Stai cercando la miglior soluzione per confezionare i tuoi prodotti al giusto prezzo?
Progettiamo confezionatrici e impianti di confezionamento, richiedi informazioni.