Categorie
Articoli più letti

Confezionatrici automatiche: perché sceglierle?

confezionatrici-automatiche
Spesso i vantaggi che una confezionatrice automatica apporta alla linea di produzione vengono sottovalutati. In questo articolo andremo ad approfondire i benefici che è possibile ottenere grazie all’inserimento di una o più macchine automatiche nel reparto confezionamento.

Il mercato è in continua evoluzione, in certi settori anche in forte espansione. Garantire tempi di consegna rapidi mantenendo alta la qualità del prodotto è sempre più indispensabile per stare sempre un passo avanti alla concorrenza.

Per questo motivo le aziende di medie o grandi dimensioni devono necessariamente dotarsi di una o più confezionatrici automatiche, dei macchinari il cui processo di confezionamento automatizzato permette di risparmiare tempo e forza lavoro, rendendo più fluido ed efficiente il processo produttivo aziendale.

Nello specifico, è possibile ottenere diversi vantaggi. Andiamo a conoscerli nel dettaglio.

 

Più sicurezza: nessun intervento manuale

Quando i ritmi si fanno serrati, spesso la sicurezza viene messa a rischio a causa della forte pressione posta sul personale, che potrebbe effettuare operazioni poco sicure pur di accelerare i tempi.
Se si utilizza una confezionatrice automatica, però, gli operatori non devono intervenire manualmente (o comunque in minima parte), facendo diminuire in modo significativo il rischio di infortuni.

In questo caso è la confezionatrice stessa ad occuparsi di operazioni potenzialmente pericolose nella fase di confezionamento, una tra tutte la saldatura del film protettivo.

 

Più efficienza grazie all’automazione

Come è facile immaginare, le confezionatrici automatiche possono raggiungere alte velocità e realizzare un numero elevato di confezioni in una giornata lavorativa, cosa che con una macchina manuale non sarebbe possibile fare.

Oltre ad avere una velocità nettamente maggiore, una confezionatrice automatica richiede l’intervento di poche persone: basta impostare il programma più adatto per il proprio prodotto e premere un pulsante, per poi lasciar fare tutto alla macchina.

Grazie ad accessori come il nastro di cernita o il nastro elevatore, inoltre, è possibile ottimizzare ulteriormente il passaggio da una fase all’altra della produzione.

 

 

Più igiene e pulizia

Un intervento minimo degli operatori nella fase di confezionamento significa avere un rischio notevolmente ridotto di contaminazione da parte di agenti esterni.

Le macchine confezionatrici sono anche facilmente igienizzabili, una caratteristica indispensabile quando si tratta di impacchettare prodotti alimentari.

Le confezionatrici automatiche Chrimax sono, inoltre, interamente realizzate in acciaio inox, il materiale più igienico che ci sia.

Questi modelli sono disponibili anche in versione sanificabile.

 

 

Più tempo per gli operatori

Delegare le operazioni ripetitive alle macchine automatiche significa offrire la possibilità al personale di dedicarsi ad altre attività con più precisione, lasciando alla macchina la maggior parte delle fasi di confezionamento.

Basti pensare alle operazioni che hanno necessariamente bisogno dell’intervento di una persona, come il controllo qualità o la pallettizzazione delle confezioni finite.

 


Il confezionamento automatico delle carote, facilitato grazie alle macchine Chrimax.

 

La gamma di confezionatrici automatiche Chrimax

Chrimax produce confezionatrici automatiche flow pack di alta qualità, grazie alla sua esperienza nel settore di oltre 20 anni. Se desideri ottenere tutti i vantaggi che ti abbiamo raccontato in questo articolo, non esitare a chiedere una consulenza basata sulla tua attività.

Una soluzione altamente personalizzata sarà il passo giusto per ottenere un netto miglioramento della produzione.

Contattaci per un appuntamento

Scrivi un commento

Stai cercando la miglior soluzione per confezionare i tuoi prodotti al giusto prezzo?
Progettiamo confezionatrici e impianti di confezionamento, richiedi informazioni.